lunedì 23 giugno 2014

Rimedi omeopatici dalla placenta


nosodi omeopatici placenta

Durante la mia terza gravidanza, l'ostetrica che mi seguiva mi ha parlato dei rimedi omeopatici placentari, che si possono ottenere da questo organo meraviglioso, prezioso e completo.

Le usanze legate all'uso della placenta, in varie parti del mondo, sono numerosissime, così come numerosi sono i riti per accoglierla, ringraziarla per il prezioso ruolo che ha svolto e salutarla, magari seppellendola.

La placenta può essere utile sia per la mamma che per il bambino, e i modi per usufruire del suo potere curante sono vari.
Per esempio, la placenta può essere essicata e polverizzata, oppure messa nell'alcol ottenendo una tintura madre. Può anche essere frullata e mangiata. Se volete approfondire c'è un libro molto completo di Cornelia Enning "Rimedi placentari per l'autocura".

In Italia però tutto questo non è possibile. Innanzitutto c'è un dibattito ancora in corso sulla "proprietà" della placenta (cioè se è di proprietà della donna o dell'ospedale): vi segnalo questo interessante articolo della Scuola Elementale di Arte Ostetrica, che contiene anche un parere richiesto a un legale e un fac simile per richiedere la vostra placenta alla struttura ospedaliera.

Una volta appurato che la placenta è nostra, se vogliamo ricavarne dei rimedi omeopatici, troviamo un ulteriore ostacolo.
C'è infatti un Decreto del Ministero della salute (il D.M. 2 settembre 1998) che vieta in Italia "l'utilizzo di derivati da placenta di origine umana per la produzione di medicinali ad uso umano". 
Questo era riferito alla possibilità per le aziende di fabbricare prodotti a base di placenta, ma essendo generico comprende inevitabilmente anche i rimedi per l'autocura.

In Germania questo divieto non esiste e ci sono numerosi laboratori e farmacie che preparano i rimedi placentari, che sono fatti solamente per la persona che fornisce la placenta e ad esclusivo scopo autoterapico.

Avendo partorito in casa, ho potuto disporre liberamente della mia (nostra) placenta e così mi sono preventivamente informata sulla procedura da seguire.
Qualche settimana prima abbiamo contattato la farmacia, che ci ha spedito un kit contenente una boccetta di vetro con del liquido di conservazione, una boccetta più grande in plastica rigida (in cui va poi inserita per la spedizione quella in vetro), una busta per spedirla e le istruzioni da seguire.

Una volta nato il piccolo, l'ostetrica ha prelevato un minuscolo pezzetto di placenta (le istruzioni dicono della misura di un pisello) e lo ha inserito nella boccetta di vetro. 
Abbiamo spedito e una ventina di giorni dopo abbiamo ricevuto i nostri rimedi: cinque flaconi con granuli in diverse diluizioni (D6, D8, D12, D20 e D30) e un flacone contenente la soluzione madre per poter poi ricavare ulteriori rimedi una volta finiti.
La confezione conteneva inoltre una tabella con le indicazioni di massima per i vari disturbi. Dico di massima perchè per questi rimedi non esiste una vera e propria posologia, ma le indicazioni si basano sulla tradizione orale e su numerose esperienze pratiche. Inoltre, in omeopatia non esiste una regola fissa che vale per tutti

I rimedi sono utili per i piccoli problemi dei bambini (eczema stagionale, disturbi della dentizione, colichette, raffreddori, crosta lattea) ma anche per la madre, ad esempio per la mancanza di forze dopo la gravidanza oppure in caso di disturbi durante il ciclo mestruale.

Durante l'inverno li abbiamo utilizzati spesso, sia per i numerosi raffreddori di Giordano, che per il mio stato di spossatezza.


“I rimedi placentari che vengono usati dalla persona stessa a cui appartiene la placenta godono del privilegio di non essere contaminati da germi patogeni estranei, di essere adeguati nella loro composizione allo stato di salute del singolo individuo a cui sono stati destinati e soprattutto di essere disponibili per l’intera durata della vita.”

Cornelia Enning, “Rimedi placentari per l’autocura”

53 commenti:

  1. E hanno funzionato?
    Scusa, ma non sapevo di questa possibilità e sono curiosa...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Abbiamo superato sette raffreddori, di cui un paio con annessa laringite... Solo questi rimedi e areosol con soluziona fisiologica.
      Premetto che normalmente uso rimedi omeopatici, oltre che fitoterapici, per aiutare l'organismo a superare naturalmente il disturbo, anzichè sopprimerlo e questo mi permette di evitare quasi sempre il ricorso ai farmaci.
      La particolarità di questi rimedi è che non sono fatti per tutti, ma provenendo dalla nostra stessa placenta sono fatti proprio per noi, individualizzati. Poi come dicevo, valgono le regole dell'omeopatia: tutto varia a seconda dell'individuo, dello stato emotivo in cui si trova, ecc. e nel caso di questi rimedi, pur partendo dalle istruzioni, bisogna andare per tentativi e tenere nota della diluizione che per te o per il bambino hanno funzionato per quel determinato disturbo.
      Spero di averti risposto!

      Elimina
  2. Ciao posso chiederti il nome della farmacia e i contatti ( mail, tel, indirizzo) e la spesa che hai dovuto sostenere? Se non puoi rendere pubblico questa è la mia mail cairimpi@virgilio.it. Partorisco tra un mese e l'argomento mi interessa tantissimo! Grazie in anticipo!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ho appena mandato una mail! Se non ti è chiaro qualcosa fammi sapere!
      buon fine settimana

      Elimina
    2. ciao avrei bisogno dei riferimenti per ricevere il kit per la placenta...puoi inviarmelo via mail???
      grimilde83@gmail.com
      grazie infinite

      Elimina
    3. Valentina ti ho scritto!
      Auguri per tutto!

      Elimina
    4. Ciao, partorire a giorni e sono interessata anch'io ai contatti e ai costi.
      laurabaldaccini@hotmail.com
      Grazie mille

      Elimina
  3. ciao mammatrafficona, sto per partorire e vorrei farmi fare anche io questi farmaci omeopatici; potresti fornirmi i contatti di questa farmacia come hai fatto per l'altra ragazza? la mia email è : ilsalefamale@hotmail.com , spero di avere presto tue notizie! grazie in anticipo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì certo, molto volentieri!
      grazie a te

      Elimina
  4. ciao posso chiederti anche io il contatto di questa farmacia? sono disperatamente alla ricerca :)
    alviz@inwind.it Grazie mille!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciaaaaooo .finalmente ..avrei bisogno anche io di tutti i contatti dell' azienda. E di tutti i consigli utilix la scelta dei vari rimedi....grazie mille! !!!! alfei.noemi@gmail.com

      Elimina
  5. Salve se ci lascia il contatto e dettagli già disponiamo della placenta e si manterrà ancora per pochi giorni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mandami una mail (trovi l'indirizzo nella barra a destra), così ti scrivo tutto ciao

      Elimina
    2. Mi mandi anche a me l'indirizzo del laboratorio? Grazie vale_tek@hotmail.it

      Elimina
    3. Ti ho scritto Vale! :-) E scusa per il ritardo!

      Elimina
  6. Ciao, noi stiamo facendo il Lotus, e sarei interessata a questo, gentilmente come agli altri mi fornisci indicazioni/contatti di questa farmacia. Grazie miriameisabel@yahoo.it

    RispondiElimina
  7. Ciao. Mi potresti mandare all'indirizzo chiarapensa@yahoo.it tutte le info sulla farmacia che hai dato anche alle altre? Io partorirò il mio secondo figlio a gennaio e sarei interessata. Grazie

    RispondiElimina
  8. ciao,
    sono molto interessata al riutilizzo della placenta,
    il mio piccolo dovrebbe nascere a giorni, potresti mandarmi gli indirizzi a cui spedire la placenta ?
    grazie
    la mia email : verardivita@libero.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ho appena scritto!
      Tantissimi auguri per il parto!!!

      Elimina
  9. Puoi scrivere anche a me i diversi contatti? Farmacia e indirizo del laboratorio deove spedire la placenta? che costi hanno? grazie mille
    zannini.irene@gmail.com

    Irene

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ho appena inviato tutti i riferimenti!!! tanti auguri per il parto!!

      Elimina
  10. Anche a me grazie Letysub@email.it
    ho messo via pezzo mia placenta sotto alcool da 60 giorni ormai e il piccolo Enea ha raffreddore uffa!
    Grazie letizia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ho appena mandato la mail! Come ti ho scritto, non so dirti come funziona visto che hai già fatto la tintura alcolica.... ti conviene scrivere direttamente alla ditta per capire meglio.
      Ciao!

      Elimina
  11. ciao ,partorirò tra una settimana faremo il lotus e mi interesserebbe il contatto della farmacia.

    grazie mille carlotta. il mio indirizzo mail è carlotta.calzolari@libero.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ho inviato la mail con tutti i riferimenti!
      In bocca al lupo per il parto!

      Elimina
  12. Anche io vorrei i contatti... Dovrei partorire a giorni.. tania.collesano@gmail.com .

    RispondiElimina
  13. Ciao..mi si è aperto un mondo con il tuo articolo, potresti gentilmente inviare anche a me i contatti? ti ringrazio di cuore frammiferaia@gmail.com.

    RispondiElimina
  14. ciao, anche io vorrei tenere la palcenta, potresti inviarmi il contatto farmacia o laboratorio?grazie, dovrei partorire a giorni e non mi è chiaro ancora in ospedale la placenta la metto in un sacchetto per alimenti e la tengo in frigo?grazie angelagalante@hotmail.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ho appena scritto!
      La placenta se partorisci che non è ancora arrivato il kit devi congelarla... quindi mettila in un contenitore ermetico e subito in freezer! altrimenti se il kit ti è arrivato ti fai tagliare dall'ostetrica il pezzetto che serve (delle dimensioni di un pisello) e lo metti direttamente nella boccetta col liquido!

      Elimina
  15. Ciao, ho letto l'articolo e vorrei chiederti i contatti anch'io!
    La mia mail è azzurro2323@gmail.com
    Grazie mille!

    RispondiElimina
  16. ciao, anche io son interessata al nome dell'azienda,
    in quanto tempo ti hanno inviato il kit?
    questa è la mia email : sil.vitaminic@gmail.com grazie mille

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una ventina di giorni! Comunque nel caso dovessi partorire prima, puoi congelare il pezzetto e inviare successivamente quando ti arriva il kit! ti ho scritto comunque

      Elimina
  17. Ciao, molto interessante, stavo proprio cercando informazioni riguardo a questa procedura! Mia moglie partorirà tra meno di un mese, quindi se tu potessi inviarmi i contatti ti sarei grato!!! mirko.silletti @ yahoo.com

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, cercavo proprio queste info ed ho trovato il tuo articolo. Avrei bisogno di qualche altra informazione. Se riusciresti a contattarmi in pvt mi faresti un grande piacere. Grazie mille. Samantha. samdelvec@gmail.com

      Elimina
    2. Ti ho scritto Sasamy! :-)
      scusa per il ritardo

      Elimina
  18. Ciao ma la tintura madre hai preso quella che dura 3 anni o solo quella da 10 ml? E poi sul sito plazenta nosoden ho visto che ci sono preparati D e C..tu sai che differenza ci sia?
    Se vuoi puoi rispondermi sulla mail sramsi@hotmail.it
    Grazie mille!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ho scritto! Scusami tanto per il ritardo! :-(

      Elimina
  19. ciao!
    anch'io ti chiedo di mandarmi recapiti della farmacia, i prezzi, i tipi di diluizione omeopatica che si può scegliere di avere.
    il mio indirizzo è min.simona@libero.it
    spero che tu legga questo messaggio per tempo che tra un mese partorisco!
    grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ti ho scritto! sono velocissimi, non ti preoccupare!

      Elimina
  20. Ciao, grazie per il tuo articolo.
    Anche io sono interessata a ricevere i contatti del laboratorio, questa è la mia mail mammelisa@gmail.com
    Mi scade il tempo ufficialmente tra una settimana, spero di fare in tempo, sprattutto per farmi spedire il contenitore...
    Grazie mille!

    Elisa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tranquilla, sono velocissimi a spedire! e in ogni caso se dovessi partorire prima, puoi surgelare il pezzetto e spedire con comodo quando arriva il kit. Ti ho scritto mail! :-)

      Elimina
  21. ciao mammatrafficona, anche noi siamo molto interessati ai rimedi placentari per l'autocura...innanzitutto grazie per l'articolo e per la disponibilità che abbiamo visto hai dato in questi anni a noi mamme per condividere le informazioni!!!! volevamo anche noi chiederti se potevi darci i contatti del laboratorio e se potresti dirci più o meno le spese...lascio la mia mail: jenifer.nardi@gmail.com....... GRAZIEEEEEE

    RispondiElimina
  22. Ciao, cercavo informazioni per la mia placenta che giace nel freezer da circa un anno. Sto valutando di utilizzarla per i vari rimedi che hai esposto, mi è stato detto che è fattibile anche se ormai congelata e ho avuto ennesima conferma nella tua risposta al commento che precede il mio.
    Anche io sarei interessata ai dati dell'azienda che ti ha seguita, ti chiedo anche la gentilezza di farmi sapere i costi in modo da averne un idea.
    Il mio contatto d.lussana@libero.it
    Grazie sin da ora per l'aiuto.
    Daniela

    RispondiElimina
  23. Ciao, grazie per il tuo articolo e tutte le informazioni che hai condiviso. come tutti gli altri sono interessata ad avere il contatto della farmacia e a sapere i costi, la mia email è:
    dianadallemolle@gmail.com
    Grazie mille, Diana

    RispondiElimina